Pitture naturali: per verniciature ecosostenibili

  • Autore: CHIARA VECCHIO
  • 04 lug, 2017
rullo di vernice con un prato verde
Nonostante gli sforzi da parte dei principali governi mondiali, ancora oggi la salute del nostro ecosistema è costantemente minacciata dalle emissioni nocive, sotto forma di gas inquinanti e agenti chimici che vanno a intaccare le falde acquifere, con numerosi danni per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

Utilizzare vernici ecosostenibili per salvaguardare l'ambiente

Da parte nostra, per cercare di preservare correttamente il futuro delle prossime generazioni, possiamo cominciare, in attesa di politiche più severe in materia, a utilizzare prodotti che riducano il più possibile il danno ambientale, realizzati a partire da materiali atossici e il più possibile ecosostenibili. Anche nel campo delle vernici e delle pitture esistono soluzioni naturali che non prevedono l’impiego di solventi chimici, e che perciò rappresentano una valida alternative alle pitture tradizionali.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le principali differenze tra le pitture naturali e quale tradizionali, cercando di conoscerne le principali caratteristiche intrinseche.

Articoli realizzati con materie prime sicure e atossiche

Le vernici naturali o ecologiche, per definizione, sono realizzate a partire da materie prime atossiche e del tutto ecosostenibili, allo scopo di ottenere un basso impatto ambientale. Inoltre sono del tutto sicure anche per coloro che le utilizzano, oltre che per gli abitanti della casa stessa. Infine le vernici naturali possiedono le stesse tonalità e sfumature di quelle realizzate con prodotti chimici di sintesi, per poter personalizzare le proprie pareti con colori brillanti e ricchi di carattere.

Differenze e analogie tra vernici chimiche e naturali

Per prima cosa, le vernici e le pitture naturali oggi possiedono la stessa capacità di resa in termini di metri quadrati che hanno le loro omologhe chimiche, oltre che la medesima copertura omogenea al momento della stesura sulla parete da dipingere.

Al contrario delle pitture chimiche, quelle eco-sostenibili non presentano odori particolari, il che le rende perfette per essere stese anche con le finestre chiuse, specie nella stagione invernale, in cui le intemperie possono influire negativamente sulle operazioni di tinteggiatura. Il carattere inodore rende inoltre abitabili da subito le stanze fresche di pittura, ottimizzando così i tempi di lavorazione e di trasloco del mobilio a lavori ultimati.

Per quanto riguarda invece l’eventuale presenza di allergeni e polveri sottili, le vernici ecologiche non hanno controindicazioni di sorta per soggetti con patologie allergiche e infiammatorie a livello dell’apparato respiratorio; pertanto sono da preferire di gran lunga rispetto alle vernici di sintesi, che possono causare, soprattutto nei bambini, spiacevoli episodi di reazione allergica.

Infine le pitture realizzate con prodotti naturali consentono alla parete di traspirare molto di più rispetto alle loro omologhe di sintesi. Tale caratteristica consente al muro di conservarsi nel tempo in maniera migliore, riducendo la formazione di umidità e muffa, con conseguenti rigonfiamenti ed esfoliazione a livello di pittura e intonaco sottostante.
Autore: CHIARA VECCHIO 03 ott, 2017
Le pareti di un’abitazione, specialmente se fatiscenti o appartenenti a case molto vecchie, possono essere soggette alla formazione di muffe e spore durante i mesi invernali. La mancata circolazione dell’aria all’interno delle pareti infatti, unita all’aumento di umidità specialmente in concomitanza con l’arrivo delle perturbazioni autunnali ed invernali, può portare l’umidità stessa ad accumularsi nelle mura domestiche, facilitando la formazione della muffa. Ciò comporta, oltre che rischi per la salute, anche problemi di cattivo odore nelle stanze e anche sulle pareti e sulle componenti in stoffa ove presenti (come il letto o il divano).
Autore: CHIARA VECCHIO 03 ott, 2017
Se la superficie della tua barca sta iniziando a scolorirsi, rovinarsi e sgretolarsi per via degli anni passati in acqua, hai due possibilità: affidare ad un professionista con esperienza nella verniciatura delle barche (per un prezzo considerevole) oppure fare tu stesso il lavoro. Dipingere una barca richiede tempo e fatica, dalla preparazione dello scafo fino all’acquisto della vernice, ma chiunque può cimentarsi in questa costruttiva attività se in possesso degli strumenti adeguati.
Autore: CHIARA VECCHIO 07 ago, 2017

Uno dei marchi che sta dettando le regole di tendenza nel campo delle pitture artistiche è Royal Talens, un marchio olandese di qualità eccellente, che di recente ha sviluppato e immesso in commercio diversi set box specifici di colorazioni per la pittura a olio.

In questa sede cercheremo di concentrare la nostra attenzione sulla linea Rembrandt di Royal Talens, l’ultima nata di questo prestigioso marchio, tracciandone le caratteristiche tecniche peculiari, e descrivendone le qualità delle componenti.
Autore: CHIARA VECCHIO 04 lug, 2017
Nonostante gli sforzi da parte dei principali governi mondiali, ancora oggi la salute del nostro ecosistema è costantemente minacciata dalle emissioni nocive, sotto forma di gas inquinanti e agenti chimici che vanno a intaccare le falde acquifere, con numerosi danni per la salute dell’uomo e dell’ambiente.
Autore: CHIARA VECCHIO 27 giu, 2017
Tonalità pastello, bianco e grigio: questi sono i colori di tendenza per la pittura d’interni di quest’anno, che doneranno un’immagine fresca e alla moda ai vostri ambienti di casa. L’utilizzo in particolare dei toni del viola, come ad esempio il lilla, rappresenta una scelta elegante e raffinata, adatto ad esempio per decorare un salotto o una camera da letto.
Autore: CHIARA VECCHIO 05 mag, 2017

Oltre ai tinteggiatori professionisti, anche tutti coloro che si approcciano alla pittura per scopi di bricolage necessitano di avere a disposizione strumenti validi e di alta qualità, al fine di sentirsi ugualmente soddisfatti al termine della propria realizzazione e di dare sfogo al proprio estro creativo in maniera efficace.

Autore: CHIARA VECCHIO 12 apr, 2017
Essere uno studente di Belle Arti significa avere una naturale predisposizione per l’estro artistico che, sotto la guida di maestri esperti, sarà indirizzato verso la pratica della pittura, della scultura o del disegno, a seconda delle inclinazioni personali e delle tecniche che si desidererà conoscere e imparare.
Autore: CHIARA VECCHIO 29 mar, 2017

Scegliere la giusta combinazione di colori per imbiancare la propria casa non è semplice. Bisogna basarsi molto, troppo sull'immaginazione nel decidere quali colori siano quelli più adatti per un determinato ambiente. Molti, tuttavia, non sanno che esiste un apposito software gratuito per poter creare la tonalità giusta in base ai propri gusti, al proprio stile e alla tipologia di ambiente da decorare.

Share by: